Estinzione anticipata del prestito: ok al rimborso dei costi

In caso di estinzione anticipata del prestito o rinegoziazione, devono essere rimborsati al cliente le spese pagate al momento della sottoscrizione.

Dopo la sentenza della Corte di Giustizia Europea n. 383/2019, anche una recente sentenza della Corte Costituzionale ha stabilito che, in caso di estinzione anticipata di un contratto di credito al consumo, il consumatore ha diritto alla restituzione pro-quota dei costi sostenuti in sede di stipula, anche se questa è avvenuta prima del 25 luglio 2021, data di entrata in vigore del nuovo art. 125-sexies del Testo Unico Bancario.

Ottenere il rimborso delle spese

In tale ambito lo studio fornisce consulenza ed assistenza a chiunque abbia estinto anticipatamente o rinnovato un finanziamento dietro cessione del quinto dello stipendio o della pensione negli ultimi dieci anni.

Cosa occorre?

La copia del contratto di finanziamento e la copia del conteggio estintivo. Nel caso in cui non si disponesse della documentazione necessaria, lo studio si occuperà del suo reperimento.