Finanziamento dietro cessione del quinto dello stipendio o della pensione

Oggi parliamo di cessione del quinto dello stipendio o della pensione

Ciao a tutti,

la cessione del quinto dello stipendio o della pensione è una forma di prestito personale che consente ai dipendenti pubblici o privati di ottenere liquidità utilizzando come garanzia una parte del proprio stipendio.

Ecco alcune caratteristiche principali della cessione del quinto dello stipendio:

  1. Modalità di rimborso: Le rate del prestito sono trattenute direttamente dallo stipendio o dalla pensione mensile del dipendente. Questo avviene attraverso l’intervento del datore di lavoro che trasferisce l’importo della rata alla finanziaria o all’ente creditore.
  2. Tassi di interesse: I tassi di interesse per la cessione del quinto solitamente sono fissi e competitivi, poiché il prestito è garantito dallo stipendio del dipendente.
  3. Durata del prestito: La durata massima della cessione del quinto è generalmente legata alla durata residua del contratto di lavoro del dipendente. In genere, la durata massima può essere di 10 anni per i dipendenti pubblici e di 5 anni per i dipendenti privati.
  4. Requisiti: Per ottenere la cessione del quinto dello stipendio, solitamente è richiesta una condizione di stabilità lavorativa e un reddito dimostrabile.
  5. Esclusione dal credito residuo: Il dipendente che ottiene la cessione del quinto rimane escluso dalla possibilità di accedere ad altri prestiti con trattenuta diretta in busta paga fino a quando il prestito non è completamente estinto.

È importante valutare attentamente i termini e le condizioni del contratto di cessione del quinto prima di procedere, in quanto si tratta di un impegno finanziario che può avere implicazioni a lungo termine sul reddito mensile.

In caso di dubbi o domande, è sempre consigliabile consultare un professionista del settore finanziario o legale.

 

 

 

 

Condividi questo articolo