Rimborso del costo dei mutui con tasso Euribor

E’ possibile ottenere il rimborso del costo del mutuo se il tasso di interesse dipende dal tasso Euribor

Buongiorno,

buone notizie per chi ha contratto dei mutui bancari: secondo la Corte di Cassazione è possibile chiedere alla banca il rimborso di parte dei costi del mutuo se il tasso di interesse applicato dipende dall’Euribor (Euro Interbank Offered Rate)

L’Euribor è un tasso di interesse di riferimento che viene utilizzato come base per fissare i tassi di interesse su una vasta gamma di prodotti finanziari, inclusi i mutui ipotecari.

La Commissione Antitrust Europea ha accertato che alcune banche hanno manipolato il tasos Euribor fra il 2005 ed il 2008; di conseguenza i mutui che prevedono che il tasso di interesse dipendesse dalle oscillazioni dell’Euribor sono parzialmente nulli.

In cosa consiste il rimborso?

Il rimborso consiste nella differenza fra quanto pagato a titolo di interessi e quanto si sarebbe pagato se il tasso fosse stato il tasso legale (molto più conveniente).

Chi può chiedere il rimborso?

Chi ha sottoscritto un mutuo prima del 2008 può chiedere il rimborso alla propria banca, a patto che il mutuo sia ancora in essere o non sia stato estinto da più di cieci anni.

Cosa si deve fare per chiedere un rimborso?

Per prima cosa occorre inviare alla banca un reclamo.

Se la banca nega il risarcimento o se non risponde è necessario rivolgersi all’Arbitro Bancario Finanziario o ad un giudice.

In caso di dubbi, è consigliabile consultare un esperto finanziario o legale per ottenere chiarimenti.

Condividi questo articolo